Bassano, simboli anarchici su manifesti elettorali

Atti vandalici a Bassano contro i manifesti elettorali. Tutti quelli presenti in viale delle Fosse sono stati strappati e imbrattati con un disegno che ritrae l’effige di Gaetano Bresci con in mano una pistola. L’anarchico toscano divenuto famoso soprattutto per l’attentato al re Umberto I nel 1900. Come scrive Raffaella Fiorin sul Corriere del Veneto nell’edizione di Vicenza e Bassano a pagina 25, l’autore del gesto ha lasciato dei volantini esplicativi: «per un mondo senza politici vota Gaetano Bresci. Non votare il tuo prossimo padrone, non votare è una scelta. Il voto non è la soluzione ma parte del problema, riprendiamoci le vite, riprendiamo l’offensiva. Per l’anarchia. Campagna contro il voto 2018».

I simboli anarchici sono stati tutti rimossi e i manifesti saranno riattaccati. Anche sulla pagina Facebook “Bassano senza censura” il post relativo al blitz anarchico è stato rimosso. Il sindaco Riccardo Poletto nelle prime dichiarazioni sembra abbastanza preoccupato:«è un atto che, per le modalità con cui è stato eseguito, rappresenta una forma di prevaricazione, un sopruso – dichiara il primo cittadino – . Chi ha manifestato il proprio disappunto, l’ha fatto fuori dalle regole. Mi auguro -conclude Poletto -che i cittadini sappiano comprenderne la prepotenza e ne prendano le distanze».

(ph: Pinterest – Gaetano Bresci)

Tags: , ,

Leggi anche questo