BpVi e Vb, 18 miliardi di Npl al Tesoro

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha firmato il decreto che consente la cessione dei crediti deteriorati delle ex banche venete Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca alla Sga, società gestione attivi del Tesoro, detta anche “bad bank”. Come riporta Il Sole 24 Ore a pagina 24, sono comprese le baciate integrali, cioè i finanziamenti degli ex azionisti delle due banche in liquidazione coatta amministrativa.

I crediti deteriorati (Npl) ammontano a 17,8 miliardi, che lo Stato vorrebbe recuperare per intero. La Sga avrà la possibilità di effettuare le ristrutturazioni creditizie dei clienti. Ciò dovrebbe agevolare il recupero dei crediti, anche se la “bad bank” non ha una struttura fisica, né personale autorizzato, sul territorio.

Tags: , , , ,

Leggi anche questo

  • Adriano Tolomio

    17,8 mld di NPL, 20 mld bruciati ai soci…ma come, se le azioni sono ridotte a zero, il debito della banca dovrebbe essere ridotto a zero, un pò come se lo stato italiano dicesse che non c’è più il debito pubblico.