Pfas, comitati pagano spese legali a Cordiano

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Gruppo Cittadini attivi No Pfas Montecchio Maggiore, Gruppo No Pfas Lobbia (San Bonifacio), Gruppo Rete Gas Creazzo, Viverbio gas Lonigo

Il giorno 7 febbraio un gruppo di cittadini di Montecchio Maggiore (Vicenza) che da tempo si battono per un acqua libera dai Pfas si è incontrato nella sede dove generalmente si ritrovano. In quella occasione è stata consegnata al dottor Vincenzo Cordiano, presidente di Isde Veneto, molto apprezzato da tutti per le sue informazioni date ai cittadini sul tema ambientale, una busta con più di mille euro. Si tratta della somma chiesta al dott. Cordiano dal tribunale del lavoro di Vicenza per le spese di un contenzioso civile nell’ambito del quale il giudice non ha riconosciuto allo stesso Cordiano lo status di soggetto sottoposto a mobbing dopo aver reagito legalmente a due richiami dell’ancor Ulss n.5 nel 2012 e 2013 sulle sue esternazioni sui Pfas. Venuti a conoscenza di questa decisione del giudice un gruppo di cittadini, di associazioni e di comitati dei luoghi interessati dal caso Pfas, ha deciso di pagare le spese legali al dottor Cordiano. È un atto di testimonianza, a nostro giudizio più che sacrosanto, grazie al quale intendiamo fare sapere alla comunità che genitori, figli, gruppi e singoli cittadini che hanno a cuore il problema dell’acqua contaminata sono e saranno sempre al fianco di chi da sempre si spende per valori non negoziabili come quello della salute e dell’ambiente.

Gruppo Cittadini attivi No Pfas Montecchio Maggiore

Gruppo No Pfas Lobbia (San Bonifacio)

Gruppo Rete Gas Creazzo

Viverbio gas lonigo

Meggiolaro Diego