Meteo, il Veneto si sveglia ghiacciato. Attenzione a giovedì…

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Se in montagna si sono raggiunte temperature polari, con -34,4 gradi a Dolina Campoluzzo (Vicenza) a quota 1.768 metri, nei capoluoghi veneti le minime sono state tutte sotto lo zero con il record a Vicenza di meno 7,5. E’ quanto emerge dal bollettino dell’Arpa Veneto. A partire dalla Marmolada (Belluno) a 3.256 metri dove il termometro ha segnato -29,9, proseguendo per Piana di Marcesine (Vicenza) a 1.310 metri d’altezza con -25,1, Passo Pordoi (Belluno) a 2.155 metri con -22,9, Passo Cimabanche (Belluno) a 1.30 metri con -19,3, Val Visdende (Belluno) a 1.240 metri con -15 e Pian Cansiglio (Belluno) a 1028 metri con -14.8. Nei capoluoghi di regione il record l’ha raggiunto appunto Vicenza, seguita da Verona con -6,1, Belluno con -5,4, Rovigo con -5,2, Padova e Treviso entrambi con -4,2, Venezia con -3,3.

Per i prossimi giorni si prevede un attenuamento del freddo anche se le temperature rimarranno molto al di sotto della media. Questa inversione di tendenza, con il contrasto tra l’aria più fredda preesistente e aria più calda in arrivo, porterà soprattutto nella giornata di giovedì varie precipitazione che saranno anche a carattere nevoso sia in pianura sia sui monti.

Foto: fontana a Verona in Piazza Bra by Laura Cardella

 

Tags: , , , , , , ,

Leggi anche questo