Vicenza, vandali contro mostra Chernobyl

Alcuni vandali hanno preso di mira la mostra “Il silenzio assordante di Chernobyl” curata da Devis Manuel Vezzaro e allestita all’ex caserma Borghesi in Borgo Casale a Vicenza. Qualcuno ha portato via un pannello raffigurante Stalin e ha danneggiato un altro pannello raffigurante Lenin. «Voglio precisare che la mostra in oggetto non ha nessun risvolto politico – ha dichiarato l’organizzatore – e che le effigi rappresentate sui pannelli sono storico culturali in relazione all’arco temporale del tragico evento».

Anche se Stalin e Lenin erano già morti da tempo nel 1986, sono considerati i fondatori dell’Unione Sovietica, a cui apparteneva la città di Chernobyl all’epoca del disastro. La mostra ricostruisce l’ambiente naturale dopo l’incidente nucleare, dando l’impressione ai visitatori di essere catapultati dentro quella realtà.

(Fonte: Ilgiornaledivicenza.it)

(ph: Facebook – Fabio Lov)

Tags: ,

Leggi anche questo