«Elezioni, basta seggi nelle scuole»

Il preside del liceo Brocchi di Bassano del Grappa (Vicenza) Gianni Zen ha scritto una lettera al prefetto di Vicenza Umberto Guidato per chiedergli di trovare sedi alternative per i seggi elettorali. È sempre più difficile accettare, come dato ovvio, che, per le sedi di seggio, debbano essere messi a disposizione gli spazi delle scuole. Addirittura, da venerdì pomeriggio 2 marzo a martedì 6 marzo» scrive Zen, come riporta Il Giornale di Vicenza a pagina 17.

Il preside ha anche avanzato delle proposte di luoghi alternativi che permettano ai programmi scolastici di proseguire senza interruzioni. «Potrebbero essere messi a disposizione – scrive infatti Zen – altri luoghi pubblici, come le sedi dei comitati di quartiere e delle associazioni, o gli spazi attualmente vuoti, come, per Bassano, il tribunale. La scuola, in questo modo, verrebbe riconosciuta, non solo simbolicamente, come vera priorità di un Paese che pensa al proprio futuro. E non più struttura cenerentola a disposizione dei vari turni elettorali: quest’anno, ad esempio, non ci sono solo le elezioni politiche – conclude il preside – ma anche, in assenza da noi di “election day”, delle amministrative in diversi Comuni».

Tags: ,

Leggi anche questo