Vaccini, in Veneto termine spostato al 30 aprile

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il Veneto è una delle poche Regioni con un’anagrafe ad hoc per i vaccini. Questo significa che il termine del 10 marzo per presentare i documenti di vaccinazione, previsto da una norma che di fatto è diventata operativa solo pochi giorni fa, è prorogabile. Come scrive Cristina Giacomuzzo sul Giornale di Vicenza a pagina 7, la circolare che chiede ai presidi i nomi dei bambini non vaccinati è arrivata il 1 marzo, ed entro il 20 marzo i presidi dovranno avvisare le famiglie dei bimbi non in regola. Dopodiché avranno tempo fino al 30 aprile per eseguire la vaccinazione.

Ulss, scuola e Regione dovranno dialogare per stilare un elenco dei bambini non vaccinati e capire chi dovrà stare a casa. I bambini esclusi rimangono iscritti, ma rientreranno in classe solo con i documenti di vaccinazione in regola. Le sanzioni per le famiglie che non vaccineranno i figli saranno stabilite e comunicate dall’Ulss.

Tags: ,

Leggi anche questo