Padova, tasse troppo alte: università fuorilegge

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

L’ateneo di Padova figura tra le 33 università “fuorilegge”, con tasse più alte del tetto consentito. Il dato, riportato da Alessandro Macciò sul Corriere del Veneto – edizione Padova a pagina 8, emerge dall’ultimo dossier dell’Unione degli universitari (Udu) sul rapporto tra il Fondo di finanziamento ordinario (Ffo) e la contribuzione studentesca. Ebbene, dal 2008 al 2015 l’Ffo erogato dallo Stato è sceso da 7,386 miliardi a 7,016 miliardi, mentre le tasse studentesche sono aumentate da 1,355 miliardi a 1,591. In pratica, negli ultimi otto anni, il 63% dei tagli all’università sono ricaduti sulle spalle degli studenti.

Per legge, tuttavia, la tassazione studentesca annua non può superare il 20% dell’Ffo. Un’anomalia ancor più marcata a Padova: nonostante il Bo sia uno dei pochi atenei dove i fondi statali non sono calati ma aumentati, passando dai 283,9 milioni del 2008 ai 322,6 milioni del 2015 (+38,7), anche le tasse studentesche sono salite dai 68,9 milioni del 2008 agli 85,3 milioni del 2015 (+16,4). I dati sul 2016 non sono ancora ufficiali, ma secondo l’Udu la tassazione studentesca sarebbe salita a 87,7 milioni (+2,4), mentre l’Ffo sarebbe sceso a 276,8 (-45.8), facendo balzare il rapporto al 31,7%.

Tags: , , ,

Leggi anche questo