Rovigo, confessione choc a Le Iene: «prete era amante di mia moglie»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Nella scorsa puntata de Le Iene, Matteo Viviani si è occupato di un caso abbastanza singolare: un uomo della provincia di Rovigo ha beccato la moglie a letto con un prete. «Sei anni mia moglie tardava ad arrivare a letto ed erano già le tre del mattino, quindi sono sceso in cantina e ho sentito dei rumori di un rapporto sessuale. Guardando dal buco della serratura e ho visto mia moglie a letto con il sacerdote».

La faccenda è finita in tribunale sia per la separazione tra i due e sia perchè l’uomo ha denunciato due vescovi per non aver preso provvedimenti contro il prete. «Per me la Chiesa era la cosa più importante. Prima viene Dio poi viene tutto il resto e questo ti va a toccare nel profondo. Anche il rapporto con mia moglie è nato in parrocchia. Ci ha presentati un prete, siamo andati avanti 5 anni con il fidanzamento e poi ci siamo sposati. Lei è stata la mia prima ragazza».

Il loro amore era considerato talmente solido da essere scelto come esempio per altre coppie in crisi della parrocchia. Ed è qui che conoscono il prete che entra subito in grande sintonia con la coppia. Quando il marito li becca, il sacerdote scappa e la moglie ha una reazione del tutto imprevedibile: «mi ha detto è successo, è un uomo anche lui, cosa vuoi».

Ma la cosa che fa più male al marito è il fatto che l’amante della moglie fosse proprio un prete: «il sacerdote è un esempio, è un’istituzione, una guida». L’uomo confronta sia il prete che il vescovo. Quest’ultimo gli assicura che farà qualcosa e gli racconta che il sacerdote in questione aveva dei precedenti. Passano però gli anni e non succede nulla, anzi, continua a fare il prete.

Alla fine il prete lascia la parrocchia e vive un periodo di ritiro in una struttura specializzata per il suo recupero psicologico e spirituale. Intanto però continua a fare il prete e, parlando con un amico del marito confessa: «anch’io faccio fatica a ritrovare la pace. La loro relazione era in difficoltà, non è stata solo colpa mia». E conclude: «io mi sono staccato, non la vedo più e non la sento più perchè io ho scelto di fare il prete».

Clicca qui per vedere il servizio completo.

 

Tags: ,

Leggi anche questo