La nuova pizza di Cracco fa inorridire il web

Il web distrugge la nuova creazione dello chef vicentino Carlo Cracco. Il noto cuoco stellato ha proposto al suo nuovo ristorante in Galleria Vittorio Emanuele a Milano una rivisitazione della classica Margherita. A far gridare allo scandalo sul social non è tanto il costo (16 euro), quanto l’impasto (con i cereali), gli ingredienti non convenzionali (una salsa di pomodoro più densa e scura, origano al posto del basilico) e soprattutto l’estetica. Insomma un vero è proprio schiaffo alla tradizione per napoletani e non.

E su twitter c’è già chi oltre alle stellette chiede ironicamente la revoca della cittadinanza a Cracco o l’incoronazione a chef stellato dell’egiziano sotto casa. A difendere il cuoco vicentino solo Gino Sorbillo, artista della pizza napoletana, con locali a Napoli e a Milano: a me è piaciuta, noi partenopei dovremmo scandalizzarci per le imitazioni», scrive Sorbillo sul suo profilo Facebook.

 

(ph: scattidigusto.it)

Tags: ,

Leggi anche questo