Scintille tra Meloni e Salvini: «o fai il capo della Lega o del centrodestra»

«Devi deciderti: o fai il capo della Lega o della coalizione». È l’aut aut rivolto a Matteo Salvini dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni durante il vertice di ieri sera a Palazzo Grazioli con Silvio Berlusconi. «Se dici che le presidenze di Camera e Senato vanno divise tra Lega e 5 Stelle, allora fai il capo del tuo partito e non ci rappresenti tutti», avrebbe aggiunto Meloni secondo fonti stampa. La tensione tra i due resta alta, come testimoniato dalle parole di Ignazio La Russa, deputato di FdI, durante la trasmissione di La7 “L’aria che tira”.

«Giorgia Meloni si è sacrificata per l’unità del centrodestra», ha detto La Russa. «Però attenzione, a tutto c’è un limite», ha poi avvertito. Incalzato dalla presentatrice Myrta Merlino, ha quindi precisato: «non ho detto che rompiamo con l’uno o con l’altro. Il nostro compito è tenere insieme il centrodestra a patto che il centrodestra abbiamo la stessa volontà. Il primo che mostrasse un interesse diverso non avrebbe affianco Fratelli d’Italia».

Nel frattempo, oggi Salvini ha escluso la possibilità di un accordo di governo con il Partito Democratico, aprendo uno spiraglio per un asse con il Movimento 5 Stelle. «Lavoriamo per un governo con una solida maggioranza politica, non recuperando questo o quel transfuga», ha dichiarato alla stampa estera. «Il governo non deve essere aperto a chi ha perso le elezioni, ai Renzi, ai Boschi ai Lotti. Stiamo lavorando per portare al presidente dalla Repubblica un programma che duri 10 anni». Su Luigi Di Maio, afferma, «non ho nessun pregiudizio».

Fonte: Libero

Tags:

Leggi anche questo