«Venezia, parentopoli in consulenze Vela»

I consiglieri del Gruppo Misto in Consiglio comunale di Venezia, Ottavio Serena e Renzo Scarpa (entrambi in foto), hanno presentato ieri un’interrogazione su Vela la società che gestisce gli eventi per il Comune (tra cui il Carnevale). Nel mirino dei consiglieri la spesa per le consulenze e le modalità della loro assegnazione«all’interno di questa amministrazione e delle sue partecipate, seppur dotate di dirigenti e dipendenti competenti –  si legge nel documento – si continuano a rilevare incarichi di consulenza affidati in anomalia».

Nell’elenco, continuano Scarpa E Serena, «troviamo: parenti stretti di figure istituzionali; soggetti dell’associazione “Coordinamento delle Associazioni Remiere di Voga alla Veneta”, avente come presidente un consigliere di questa Amministrazione Comunale; sempre dalla sezione “Amministrazione trasparente”, del sito della società Vela, come fatto paradossale, si evince la consulenza, fornita da un consigliere di Municipalità; un giornalista di una testata locale, con ruolo di “collaboratore comunicazione per l’ufficio stampa carnevale 2017”». I consiglieri concludono chiedendo al sindaco di Venezia Luigi Brugnaro «di porre in essere specifici ed efficaci procedure, che contrastino l’affidamento di eventuali incarichi di consulenza a parenti o affini di soggetti istituzionali di questo Comune e/o delle società ed esso partecipate, nonché a chi è già titolare di una carica istituzionale».

Tags: ,

Leggi anche questo