Mose, niente risarcimenti: i condannati sono tutti al verde

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

21 milioni e 750mila euro. A tanto ammonta la sanzione inflitta dalla Corte dei Conti a Giovanni Mazzacurati nell’ambito della maxi-inchiesta Mose. Soldi che non si vedranno mai: il suo conto bancario, infatti, è al verde. Come scrive Monica Zicchiero sul Corriere del Veneto a pagina 3, da agosto ogni mese gli vengono sequestrati circa 2.500 euro di pensioni e l’ultima rata della sua liquidazione da un milione e 154 mila euro è congelata dal Consorzio Venezia Nuova.

Stesso vale per Giancarlo Galan, che deve versare alla Regione 5,8 milioni di euro per danni di immagine e di servizio, al quale dopo aver ceduto la sua villa, dal valore di 2,6 milioni, resta solo il vitalizio da ex governatore, e per l’ex assessore regionale alle Infrastrutture Renato Chisso, che sul conto corrente non ha che pochi euro e nessun bene pignorabile.

(Ph. Shutterstock)

Tags: , ,

Leggi anche questo

  • Giorgio Marcon

    e cercare dove sono finiti i soldi no ? tracciare il passato…….

    • Maska

      Certo: dovrebbe essere assolutamente doveroso da parte della magistratura… e anche delle amministrazioni… ma in fretta (come per le banche venete, sic!).