Arpav: «fra 50 anni Veneto più caldo di 3 gradi»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Per effetto del riscaldamento globale, il clima in Veneto subirà trasformazioni profonde nei prossimi 50 anni. A studiare il fenomeno, scrive l’Arena a pagina 27, è l’Arpav che traccia una previsione poco incoraggiante per il futuro: secondo gli esperti dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale tra il 2071 ed il 2100 avremo inverni con temperature medie superiori di 3 gradi rispetto a quelle attuali, le primavere saranno più calde di 2-3 gradi mentre in estate e autunno le temperature medie saliranno di 3-4 gradi.

Secondo la ricerca dell’Arpav presentata ieri a Teolo (Padova), negli ultimi 25 anni le temperature sono già aumentate di 1,3 gradi. Tale analisi è stata resa possibile tramite l’uso di 128 delle 134 stazioni di rilevamento posizionate sul territorio veneto. I cambiamenti climatici, avvisano gli esperti, hanno come corollario diverse gravi conseguenze tra le quali piene improvvise dei fiumi, inondazioni costiere, ritiro dei ghiacciai, siccità, incendi, e ondate di calore.

(ph: nightflight.com)

Tags: , ,

Leggi anche questo

  • Paolo Maria Ciriani

    e ci sarà un problemino non da poco: la carenza di acqua potabile!