Banche venete, Consob: «boom di ricorsi all’Arbitro»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

18:00 – La Consob ha reso noti i dati relativi ai ricorsi all’Acf, l’arbitro delle controversie finanziarie, nel suo primo anno di attività. Nel 2017 sono stati 1.839 i ricorsi, di cui 692 sono arrivati tra maggio e luglio. A pesare su queste cifre la gran quantità di risparmiatori e azionisti delle banche venete Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, dopo il loro fallimento e la liquidazione coatta amministrativa.

Al Nord ci sono stati 1.076 ricorsi, contro i 424 del Centro e i 330 del Sud. Il 31% dei ricorsi è arrivato proprio dal Veneto. Nella maggior parte dei casi si sono rivolte all’arbitro persone e non enti, assistite da procuratori.
Il controvalore complessivo delle richieste supera gli 80 milioni di euro, mentre la media degli importi richiesti è di 55.244 euro. Il tempo medio della trattazione è stato 195 giorni. (Fonte: Ansa – 12: 24)

Tags: ,

Leggi anche questo