Pfas, fiumi inquinati in Veneto: la mappa dell’Arpav

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Arpav (Agenzia regionale per la protezione ambientale in Veneto) ha pubblicato l’esito del “Monitoraggio delle sostanze perfluoro-alchiliche nelle acque superficiali del Veneto” (qui il pdf del rapporto). Il documento getta luce sull’estensione dell’inquinamento da Pfas nei fiumi della nostra Regione. Lo studio è stato condotto dal 2013 al 2017. Sono stati messi sotto controllo oltre 175 siti e realizzate oltre 8.800 analisi. L’Arpav conferma che i bacini idrografici più compromessi sono quelli del Fratta Gonzone e del Bacchiglione (in particolare il Retrone, il Bisatto e il Battaglia). La presenza di Pfas è stata rilevata anche nel canale Piovego a Padova, nel fiume Po, nel tratto terminale del Brenta e nello scolo Poazzo nel rodigino. Superano i limiti delle concentrazioni inquinanti anche il bacino scolante nella laguna di Venezia, il Fissero, il Tartaro, il Canalbianco.

Gli inquinanti per cui si registrano gli sforamenti sono i Pfos e i Pfoa mentre gli altri Pfas rimangono sotto la soglia di guardia. Le maggiori concentrazioni di Pfos e Pfoa si trovano sul rio Acquetta e Togna a monte dello scarico del collettore Arica. Diminuiscono nel 2017 invece le concentrazioni rilevate nei corsi d’acqua Poscola, Lozzo, Masina. Il rapporto ha anche quantificato i carichi di Pfas annui nei bacini più interessati dalla contaminazione: «nel bacino del Fratta Gorzone – si legge – lo scarico del collettore Arica contribuisce al 50% del carico complessivo generato nel bacino mentre i restanti 40 chili/anno sono riconducibili all’acqua di falda drenata nel reticolo superficiale a monte dello scarico e dal sistema Agno Guà. Il carico dal fiume Retrone è sui 70 chili/anno di Pfas. I carichi dal bacino del Fratta Gorzone e del fiume Bacchiglione ammontano a circa 150 chili/anno, di cui il 73% circa è imputabile agli scambi acque sotterranee e acque superficiali».

Tags: , , , , , ,

Leggi anche questo