Cane ucciso a fucilate nel Vicentino, presidente Enpa Thiene minacciata

La vicenda ha toccato il cuore di molti. Un cane di razza bracco di nome Athos è stato trovato morto, con un foro sulla testa, in una zona impervia a Caltrano, nel Vicentino. Enpa Thiene ha denunciato la vicenda e con un duro comunicato ha fatto sapere che il padrone del cane è stato individuato, che si tratta di un cacciatore e che ci sono delle indagini in corso che si concluderanno a breve (clicca qui per leggere).

A seguito della nota la presidente Federica De Pretto ha raccontato di aver ricevuto «minacce di tutti i tipi dai cacciatori. Un loro collega ammazza un cane e loro che fanno invece che condannarlo? Minacciano chi denuncia – scrive in un post sfogo su Facebook -. Ci sia stata una sola presa di posizione di qualche associazione di cacciatori. Una condanna chiara, una presa di distanza. Quando mai. Chi tace acconsente mi viene da pensare. Questo l’ultimo messaggio di stamattina del “signor” Giancarlo. “Il tuo problema non è il cane…Ma è che tu non puoi vedere i cacciatori e qualsiasi e se le cose sono andate diversamente…Hai sempre da blaterare di tutto a discapito di loro…Fai una cosa…vai a morire ammazzata…”. Chiediamo giustizia per Athos e per tutti quei cani nelle mani di questa brutta gente, spietata e violenta».

In un altro messaggio postato da De Pretto, c’è chi riesce addirittura a fare un paragone con la Banca Popolare di Vicenza.

E chi, invece, nonostante ci siano indagini in corso e foto parla di bufala.

Tags: ,

Leggi anche questo