Olimpiadi 2026, Coni gela Cortina: si punta su Milano

Doccia fredda per la regina delle Dolomiti sulla candidatura ai Giochi olimpici invernali del 2026. Come scrive Giovanni Viafora a pagina 3 del Corriere del Veneto, tra i tre sfidanti in corsa per aggiudicarsi l’ambito evento sportivo (Cortina, Milano e Torino) il Coni avrebbe già scelto il capoluogo lombardo. Il Cio (Comitato olimpico internazionale) avrebbe infatti comunicato al Coni che non prenderà in considerazione la candidatura di luoghi che abbiano già in passato ospitato i Giochi. Una scelta che eliminerebbe dalla corsa sia cortina, che ospito le Olimpiadi invernali nel 1956, che Torino.

Inoltre l’ente avrebbe manifestato irritazione per i ritardi nell’organizzazione dei Campionati del Mondo di Sci del 2021, che si terranno proprio nella città ampezzana. Tuttavia l’assegnazione dei Giochi 2026 avverrà soltanto nel 2019: c’è ancora tempo dunque per una possibile controffensiva per tenere le Olimpiadi in Veneto anche se il Coni sembra escludere questa prospettiva. Ed è ancora da vedere se l’Italia stessa riuscirà a spuntarla su altre nazioni.

Qui la risposta di Zaia.