Venezia, la proposta: tassa per chi sbarca in treno o lancione

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Dopo l’afflusso record di turisti registrato a Venezia nei due giorni di Pasqua e Pasquetta, il sindaco Luigi Brugnaro lancia una nuova proposta al governo affinchè al Comune siano garantiti poteri speciali per controllare il fenomeno. Come scrive Alberto Vitucci su La Nuova Venezia a pagina 2, Brugnaro pensa ora ad una stretta sui turisti giornalieri che arrivano in treno o via mare in lancione da Chioggia, Jesolo e Cavallino. L’idea sarebbe quella di mettere una tassa di sbarco per bilanciare le offerte vantaggiose di Trenitalia nei giorni clou.

«Al prossimo Governo e ai nuovi parlamentari la stessa richiesta: Nuova Legge Speciale e più poteri! Vedremo», ha scritto ieri sul suo profilo Twitter il sindaco. Intanto cresce la preoccupazione per il numero di arrivi previsti a Venezia per il primo maggio.

Tags: ,

Leggi anche questo