Fusione nucleare, Marghera bocciata: progetto a Frascati

Sfuma il progetto di creare un polo per la ricerca sulla fusione nucleare in Veneto. Come scrive Gloria Bertasi sul Corriere del Veneto a pagina 4, l’Enea ha scartato Marghera come sede per il progetto Ddt (Divertor tokamak test) preferendogli invece la città di Frascati in Lazio. Non solo: Marghera scivola inoltre al settimo posto su nove nella graduatoria stilata dall’agenzia per lo sviluppo delle energie. I punti di maggior pregio del sito veneziano (infrastrutture, spazi, sicurezza, vicinanza a sedi universitarie, disponibilità ricettiva) non hanno infatti controbilanciato i malus (bonifiche da fare, carenza di edifici pronti, aree non ancora disponibili).

Frascati ha invece vinto per via di una dotazione di edifici superiore e per l’impegno storico nella ricerca sulla fusione. Due elementi che, si legge nella relazione della Commisione Enea, ne fanno un sito ideale per ospitare i ricercatori. Il Veneto vede così sfumare un investimento da 500 milioni di euro e ricadute sull’indotto per altri 2 miliardi. Intanto la Regione Veneto protesta piccata.

Tags: , ,

Leggi anche questo