Vescovo Padova contro Pfas: «disprezzare l’acqua è come bestemmiare»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Grande successo per il convegno organizzato al teatro Bellini dal Comitato Zero Pfas Montagnana. Presente anche il vescovo di Padova Monsignor Cipolla che ha voluto dimostrare il suo pieno sostegno e incoraggiamento al popolo delle Mamme No Pfas. «Disprezzare l’acqua è come bestemmiare. È come disprezzare Dio. La vita di un Cristiano è anche questo: adoperarsi per la salvaguardia del Bene Comune», ha detto.

Apprezzata con molti applausi l’esposizione del Prof. Tamino sugli aspetti della contaminazione delle nostre terre e i possibili rischi che si stanno correndo in termini di salute. Innumerevoli le citazioni tratte dall’illuminata enciclica “Laudato Si” di Papa Francesco che indubbiamente è stata il fil rouge di tutta la serata.

Tags: ,

Leggi anche questo

  • don Franco di Padova

    Per essere Prete, ha idee decisamente chiare.
    O confuse?
    (Dice con poche parole una caterva di corbellerie:
    1) purtroppo per molti veneti bestemmiare è come intercalare, dal che si desumerebbe che i PFAS siano una fastidiosa sciocchezza.
    2) “Non nominare il nome di Dio”. Chi bestemmiava in Israele era reo di morte e questa è stata la scusa con la quale è stato condannato Gesù.
    3) I confronti hanno senso tra grandezze omogenee o valori equivalenti. Quale legame ci possa essere tra un’offesa gravissima diretta a Dio ed un inquinamento determinato da una miriade di minuti interessi, lo sa solo il grande teologo patavino.
    Se l’affermazione fosse vera, dovrebbe anche vergognarsi.