Zermeghedo (Vi), estorsione a Ghiotto: in manette due giovani

Finisce con l’arresto di due giovani il tentativo di estorsione ai danni del faccendiere vicentino Andrea Ghiotto (a destra in foto). Protagonista della vicenda, questa volta come vittima, l’ex presidente del Grifo calcio a 5 già arrestato in passato per frode fiscale e estorsione. Come scrive Diego Neri sul Giornale di Vicenza a pagina 25, in manette sono finiti Umberto Bellin, 22 anni, e Amine Essadi, 21, entrambi di Noventa Vicentina. Dopo le denunce di Ghiotto che diceva di non conoscerli e di aver ricevuto continue minacce per la restituzione di 10 mila euro che non doveva, i carabinieri hanno organizzato una trappola.

I due giovani si sono presentati alla casa di Ghiotto a Zermeghedo alle ore 21 della vigilia di Pasqua. Il faccendiere gli ha consegnato 200 euro ma questi, considerandoli troppo pochi, lo hanno aggredito a calci e pugni. sono così intervenuti i carabinieri che hanno fermato e ammanettato Bellin e Essadi. Nella loro macchina è stato trovato anche qualche grammo di droga. «Non sono mai stato così contento di vedere i finanzieri, se non fosse stato per loro…- ha commentato Ghiotto – Mi è parso un film. Pistole, lampeggianti, gente ammanettata a terra. Sono usciti tutti i vicini».

Tags: ,

Leggi anche questo