Selfie ritoccato da Isis, turista sardo nei guai con l’FBI

Un ragazzo sardo in vacanza a New York si scatta un selfie in mezzo alla neve. Qualche tempo dopo l’FBI si mette sulle sue tracce, lo trova e lo interroga sui suoi legami con l’Isis. Che non ci sono. Galeotto fu proprio il selfie, che qualcuno dello Stato islamico, o simpatizzante, ha rubato dai suoi social e modificato aggiungendoci simboli e scritte arabe. Qualcun altro o la stessa persona poi ha pubblicato la foto ritoccata con tanto di minacce agli USA.

L’antiterrorismo americano ha però preso sul serio la foto e ha deciso di indagare a fondo temendo che l’Isis stesse programmando un attentato al Metropolitan Museum of Art, all’esterno del quale il ragazzo sardo si è scattato il selfie. Un finto terrorista sardo a New York, quindi, che per sua fortuna non ha avuto conseguenze se non lo spavento.

(Fonte: Unionesarda.it)

(ph: Twitter – UA News)

Tags:

Leggi anche questo