Fiera Vicenza-Rimini, dimissioni di massa dei riminesi

«Nel corso della seduta odierna la maggioranza dei componenti il cda di Ieg – nelle persone dei consiglieri Lorenzo Cagnoni, Barbara Bonfiglioli, Daniela Della Rosa, Maurizio Renzo Ermeti, Lucio Gobbi, Catia Guerrini, che avrebbe concluso il suo mandato entro i primi mesi del prossimo anno, ovvero con l’approvazione del bilancio 2018 da parte della Assemblea, ha rassegnato le dimissioni facendo decadere il Cda con efficacia dalla data della prossima assemblea convocata per fine aprile». Lo rendono noto in un comunicato di ieri gli stessi consiglieri di Italian Exhibition Group, la società nata dalla fusione delle fiere di Vicenza e di Rimini.

Il cda composto presieduto dal presidente Lorenzo Cagnoni (in quota Rimini, in foto) e dal vicepresidente Matteo Marzotto (per Vicenza) rimarrà in carica fino al 27 aprile e poi dovrà nominare il nuovo consiglio. «Apprestandosi a intraprendere il percorso verso il mercato di capitali e azionario – si legge in una nota del gruppo – Ieg intende assicurare agli attuali e futuri azionisti investitori l’opportuna continuità e stabilità di governance». La scadenza naturale del cda sarebbe stata l’inizio del 2019. Qualche mese fa Cagnoni, a proposito dei rapporti con Marzotto e con il direttore generale Facco disse al Giornale di Vicenza: «non ci baciamo tutte le mattine. In una realtà importante come Ieg ci possono essere dei contrasti, delle differenze di opinioni». Un nodo centrale, riferisce Paolo Mutterle sul Giornale di Vicenza di oggi a pagina 8, rimane la prossima presidenza, contesa tra Rimini e Vicenza.

(ph: YouTube – IEGExpo)

Tags: , , ,

Leggi anche questo