Bpvi, direttore di filiale a processo: «tradì fiducia dei risparmiatori»

Il giudice di Padova Margherita Brunello ha disposto l’imputazione coattiva per il direttore di una filiale della Popolare di Vicenza per il reato di truffa aggravata. L’accusa è di aver indotto una coppia di risparmiatori a sottoscrivere un pacchetto di azioni, pur conoscendo i rischi a cui li esponeva. Per il gip, il direttore di filiale era «consapevole della “benevolenza” che l’istituto di credito riservava ai direttori di filiale che contribuivano all’aumento. Ha dunque agito anche per profitto proprio».

Come riporta il Mattino a pagina 9, nell’ordinanza con cui respinge la richiesta di archiviazione della Procura, il giudice scrive che la banca «ha dirottato una somma importante dei risparmi della coppia in un ulteriore acquisto di azioni pur nella consapevolezza che i clienti volevano fare “investimenti sicuri e non a rischio“».

Tags: , ,

Leggi anche questo