«Inchiesta Corte Conti su Metropolitana veneta, atti inviati»

Il sistema ferroviario metropolitano regionale del Veneto è un progetto che nasce nel 1988 e che prevede l’adeguamento a standard metropolitano delle linee ferroviarie e dei nodi di interscambio per realizzare un efficiente sistema integrato di trasporto pubblico. Ieri, come riportato dal Corriere del Veneto, la Corte dei Conti ha deciso di avviare un’inchiesta per capire se i ritardi nella realizzazione dell’opera, che finora è costata un miliardo di euro e che non è ancora stata portata a termine, siano imputabili a dei precisi responsabili.

L’assessore regionale del Veneto ai trasporti e alle infrastrutture Elisa De Berti (in foto) in un comunicato ha detto che gli atti relativi al progetto sono stati presentati spontaneamente dalla Regione, senza bisogno di alcun sollecito da parte degli organi giurisdizionali. «Gli atti relativi alla questione – ha fatto sapere l’assessore in una nota – sono stati inviati sia alla Procura della Repubblica, sia alla Procura della Corte dei Conti, come è d’altronde abitudine e prassi della Giunta Regionale, nelle more della transazione con la società Engineering  per la definizione dell’annoso contenzioso, quindi senza preventiva richiesta delle giurisdizioni».

(Ph: Facebook – Elisa De Berti)

Tags: , ,

Leggi anche questo