15enne suicida per i bulli, insulti su gruppo Facebook veneto

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Lei voleva solo farsi assottigliare dall’impatto», «questa è la prova che i grassi preferiscono morire piuttosto che dimagrire», sono alcuni dei commenti comparsi nel gruppo chiuso di Facebook  “Giente Honesta e Democratika”, fondato, come scrive Roberto Ortolan sul Gazzettino, da un giovane di Conegliano Veneto (Treviso), Mirko Bortolotto. «Abbiamo provveduto a cancellare subito gli insulti alla 15enne morta – ha spiegato Bortolotto -. Noi non c’entriamo».

Il riferimento è al tragico investimento a Torino di Beatrice Inguì, finita sotto un treno. Inizialmente si pensava fosse inciampata giocando, ma poi è purtroppo emerso che la ragazza soffriva di depressione, non era a suo agio con il proprio corpo e veniva presa in giro dai compagni. Tutti elementi che probabilmente l’hanno portata al gesto estremo.

Tags: ,

Leggi anche questo