Terremoto 4.7, le Marche tremano ancora: danni e scuole chiuse

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.7 è stata registrata all’alba di questa mattina, alle 5:11, con epicentro a 2 chilometri da Muccia (Macerata) e ipocentro a 9 chilometri di profondità. Lo riporta l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). Al momento non si segnalano feriti, ma si registrano diversi danni a edifici. Il sindaco di Muccia Mario Baroni ha riferito che è crollato il campanile della Chiesa del ‘600 di Santa Maria di Varano, già lesionato dal sisma del 2016.

Danni anche a Pieve Torina (Macerata), dove il sindaco Alessandro Gentilucci ha fatto sapere che le scuole resteranno chiuse in via precauzionale. Il presidente dell’Ingv, Carlo Doglioni ha spiegato che la scossa di questa mattina e le repliche, almeno tre delle quali di magnitudo fra 3 e 4, «rientrano nel margine settentrionale della sequenza che si è attivata il 24 agosto 2016».

Fonte: SkyTg24

Tags:

Leggi anche questo