Verona, 118 veicoli intestati a suo nome: identificata ma irreperibile

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Una donna 43enne originaria dell’Est Europa e formalmente residente a Bologna, è stata identificata dalla polizia di Verona come presunta prestanome: aveva 118 veicoli intestati a suo nome. E’ stato possibile grazie al sistema informatico Giano2 che ha identificato una delle auto parcheggiata in divieto di sosta, senza revisione e assicurazione.

La polizia sospetta che si tratti di un sistema per garantire ai conducenti dei mezzi di non essere identificati e quindi di non dover rispondere di alcun verbale e violazione al Codice della Strada. E’ anche possibile che i veicoli intestati ad un prestanome siano usati per crimini o violazioni, oppure per non pagare, come in questo caso, l’assicurazione o le tasse automobilistiche. A carico della signora, che risulta irreperibile, è stata elevata una sanzione di 841 euro per i mancati adempimenti e ulteriori sanzioni per intestazione fittizia di veicoli. (Fonte: Ansa – 16:37)

Tags: ,

Leggi anche questo

  • Lupis Tana

    vengono in Italia solo per delinquere, non abbiamo bisogno di siffatti personaggi.
    a casa loro,
    hanno il permesso di soggiorno, ma non il permesso di delinquere.