Donazzan: «Berlusconi finito, facciamo partito unico Fi-Lega»

«Siamo in una fase delicatissima e se non invertiamo la rotta, il destino è segnato». Così intervistata da Marco Bonet sul Corriere del Veneto a pagina 2, l’assessore regionale forzista, Elena Donazzan, critica la deriva del suo partito proponendo una fusione definitiva con la Lega. «Alle Comunali di giugno, innanzitutto, dove sarà difficile convincere le persone a mettersi ancora in gioco per noi e con noi. A Padova siamo al 3,9%; a Verona al 3,4%: sono numeri da partito nazionale?».

«Il nostro elettorato di riferimento, il famoso “ceto medio”, non c’è più. E se c’è, non ci vota – aggiunge – il nostro messaggio politico è vecchio (…), abbiamo messo al centro dell’azione e dell’attenzione solo Berlusconi, che come sempre ha fatto il possibile e l’impossibile ma non può più bastare». «Sarei contenta se ci fosse una semplificazione dei rapporti tra noi e la Lega. Basta inutili prove muscolari, facciamo un partito unico, a vocazione maggioritaria, di governo (…) il nostro elettorato ci vede amministrare bene insieme, in Veneto come in altre Regioni e in tante città, e non vuole vederci litigare. I temi sono gli stessi».

 

Tags: , ,

Leggi anche questo