La voce femminile stanca il cervello dei maschi, lo dice la scienza

Il professor Micheal Hunter dell’università di Sheffield, in Inghilterra, ha condotto una ricerca sugli effetti della voce femminile sul cervello maschile. Al di là delle facili battute, pare che ci siano reali fondamenti scientifici che, tenendo conto del fatto che tendenzialmente le donne impiegano più tempo per esprimere un concetto e hanno, fisiologicamente, un tono di voce più alto, l’ascolto prolungato delle loro parole provoca un effetto negativo sul cervello maschile, di fatto deteriorandolo.

Lo studio ha usufruito di tecniche di risonanza magnetica nucleare, individuandole diverse aeree del cervello che si attivano per la voce maschile e femminile. Hunter ha spiegato che la donna emette suoni con una gamma di frequenze più complessa di quella dell’uomo uomo a causa delle differenti dimensioni e forma delle corde vocali e della laringe. Secondo questa ricerca, insomma, non ascoltare a lungo una donna non è una mancanza di rispetto o di attenzione, ma una forma di sopravvivenza.

(Fonte: Theromanpost.com)

(Ph: Erkeksengel.net)

Tags:

Leggi anche questo