Sarcedo (Vi), azienda esce da crisi ma non trova manodopera qualificata

L’assessore al lavoro della Regione Veneto Elena Donazzan ha visitato l’azienda S.P.F. Chilò di Sarcedo (Vicenza), fondata nel 1965 dai fratelli Chilò, e specializzata nel taglio delle lamiere e nella produzione di semilavorati. L’azienda, che da oltre vent’anni ha guadagnato gli standard della certificazione di qualità, ha di recente investito in nuovi impianti d’avanguardia.

«Questa azienda è un piccolo gioiello della nostro tessuto imprenditoriale, fatto di piccole e medie aziende, il più delle volte a conduzione familiare – ha sottolineato l’assessore, che già aveva fatto visita all’azienda nove anni fa, alle prime avvisaglie della crisi che ha coinvolto il sistema imprenditoriale italiano e veneto – e testimonia la vitalità e del dinamismo degli imprenditori e dei lavoratori del Veneto: la SPF Chilò non solo si è ripresa dalla crisi con successo, ma ora fatica a trovare figure professionali adeguate, in particolare i profili più specializzati».

Al centro del confronto tra assessore e Ugo Chilò, fondatore dell’azienda, il rapporto tra scuola e imprese, tra giovani e mondo del lavoro, e le prospettive di un dialogo diretto dell’azienda con gli istituti superiori della zona, con l’università, e in particolare con l’Its Academy di Vicenza, specializzato nella meccatronica, al fine di creare percorsi di alternanza o di tirocinio, volti a creare opportunità di orientamento e meccanismi di selezione e reclutamento di personale adeguatamente formato e motivato.

«L’azienda Chilò è la tipica azienda veneta creata e guidata da un imprenditore che si è fatto da solo e che sa coniugare la caparbietà nel lavoro con una visione aperta al futuro – ha concluso l’assessore – Confrontarmi con “capitani d’industria” come Chilò è una opportunità per ascoltare chi “fa impresa” e cogliere i cambiamenti in atto, nonché occasione di verifica per orientare in modo corretto ed efficace le politiche regionali per il lavoro, le imprese e la formazione».

Ph: spfchilo.com

Tags: ,

Leggi anche questo