Colomban: «banche venete, si capiva che qualcosa non andava»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Anche io e mia moglie abbiamo preso il bidone dalle popolari, abbiamo perso 100 mila euro con Veneto Banca». Lo ha raccontato l’imprenditore Massimo Colomban, intervistato da Gian Antonio stella al Teatro Olimpico di Vicenza, nell’ambito del Festival Città Impresa. Come riporta il Corriere del Veneto – edizione Vicenza a pagina 5, il fondatore di Permasteelisa, reduce dall’esperienza fallimentare come assessore M5S a Roma, ha spiegato di non aver perso molto: «giusto una piccola quota “di rappresentanza” che il direttore di filiale mi aveva implorato di tenere lì. Ma il grosso io l’avevo portato via già 5 anni prima, quando ancora le azioni andavano via come il pane: bastava confrontare utile, patrimonio e valore delle quote per capire che qualcosa non andava. Ora vanno trovati i colpevoli e devono pagare. È grave che il governo non intervenga, a fronte di una rapina perpetrata ai danni dei cittadini con bilanci taroccati».

Tags: , ,

Leggi anche questo

  • Filippo Candio

    peccato che bankitalia non se ne sia mai accorta. Cecità o analfabetismo finanziario ?