Fara Vicentino, sfregiata lapide foibe: «massa pochi»

“Massa pochi”. Questa la scritta fatta con lo stencil e la bomboletta spray apparsa ieri sul monumento commemorativo ai martiri delle foibe di fronte all’Astico a Fara Vicentino.  «É un oltraggio sotto tutti i punti di vista – commenta idignata il sindaco Maria Teresa Sperotto in un articolo di Roberto Luciani sul Giornale di Vicenza a pagina 17 – Pensavo si trattasse di vandali comuni, invece per quanto riguarda il cippo che ricorda la tragedia che ha coinvolto gli italiani dell’Istria e della Dalmazia ho capito, dai caratteri della scritta, che si tratta di un’azione studiata, premeditata».

«Ripeto è vergognoso – continua Sperotto -. Un oltraggio alle vittime e alle loro famiglie, che hanno pagato con la vita la loro italianità, ma anche verso la Storia, che comunque non la cambi e che resta lì, ti piaccia o meno, a ricordare che la brutalità non ha colore». Indagini sono in corso per identificare i responsabili del gesto.

(ph: strettoweb.com)

Tags: ,

Leggi anche questo