San Donà, spaccatura tra Lega e Forza Italia

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

A meno di due mesi dalle elezioni politiche, si verificano le prime spaccature nel centrodestra. Come scrive Giovanni Cagnassi sul Mattino a pagina 8, a San Donà in provincia di Padova la Lega strappa con Forza Italia sul candidato sindaco della coalizione e torna a proporre un suo nome. Il vice governatore del Veneto Gianluca Forcolin (in foto), ha infatti riproposto la candidatura della farmacista Francesca Pilla, indipendente per la Lega. La mossa che avrebbe l’appoggio di Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia e alcuni esponenti delle liste civiche, ha spiazzato Forza Italia che puntava sul nome di Carla Midena e ad avere il vicesindaco. Una poltrona, quella di vicesindaco, ora ambita dalla Lega visto che Pilla è di una civica.

«C’era un accordo politico firmato da tutti e solo la Lega non lo aveva guarda caso firmato. Questi sono fatti. Ora vedremo perché tutto potrà accadere». ha commentato furiosa Francesca Zaccariotto. «Ricordo all’onorevole Brunetta che senza la Lega sarebbe solo il cittadino Renato Brunetta – ha commentato Forcolin -. Pochi giorni fa mi ha detto che adesso lo costringeremo a fare un accordo con Cereser e il Pd. Che faccia pure. Noi abbiamo subito creduto in Francesca Pilla, mentre Forza Italia non ha presentato candidati credibili in sette mesi».

Tags: , ,

Leggi anche questo