Vinitaly, Salvini prima si beve un Berlusconi e poi un Di Majo

Matteo Salvini durante la sua visita al Vinitaly non si è risparmiato tra battute e siparietti. Dopo lo scambio con lo scrittore Mauro Corona, il leader della Lega ha fatto visita al padiglione della Coldiretti dove ha asssaggiato “9.9”, vino rosso prodotto dalla nipote di Silvio Berlusconi. «Viene fuori alla lunga il buono – ha commentato Salvini -. Il vino italiano non va mai di traverso».

Successivamente il leader del Carroccio si è fermato nello stand del vino molisano della cantina Di Majo. «Dai che è di buon auspicio», commenta Salvini. E all’espositore che afferma come dovrebbe berlo anche Luigi Di Maio, Salvini replica: «è importante e necessario che lo faccia». (Fonte: Ansa – 15/04 17:17)

Ph: Instagram @coldiretti

Tags: ,

Leggi anche questo