Eredita 3 miliardi di lire ma sono carta straccia: termini conversione scaduti

Figlio unico, senza genitori. Unico parente rimasto un nonno che viveva da decenni in Svizzera e che viene a mancare nel luglio dello scorso anno. Luigi diventa l’unico erede e scopre così che in una cassetta di sicurezza nella Ubs di Lugano, l’anziano custodiva un’autentica fortuna: 3 miliardi di lire.

Luigi ha provato a chiedere il cambio in euro a Bankitalia che gli ha risposto nisba. I termini per la conversione sono scaduti e quindi quei soldi diventano come carta straccia. L’uomo però non ha intenzione di arrendersi e cercherà di difendere la propria eredità con l’aiuto di alcuni avvocati. I legali cercheranno di dimostrare che i famosi 10 anni di moratoria previsti dalla legge vanno conteggiati non dall’entrata in vigore dell’euro quanto dal momento in cui si viene a scoprire l’esistenza delle lire che si vogliono convertire. Un percorso quasi impossibile ma vale la pena di tentare.

Fonte: Tgcom24

Tags:

Leggi anche questo