Lega-FI, Brunetta: «se salta Vicenza salta anche Treviso»

Dopo San Donà e Vicenza l’asse Lega-Forza Italia potrebbe entrare in crisi anche a Treviso. A creare tensioni, scrive Martina Zambon sul Corriere del Veneto a pagina 2, le liti sui candidati sindaci in vista delle comunali. Forte del risultato elettorale la Lega punta infatti ad ottenere più poltrone possibile entrando in conflitto con gli alleati azzurri. «Il problema è in casa Lega e non vorrei ci fosse una regia nazionale – accusa Renato Brunetta – Mi limito a elencare i fatti: a San Donà di Piave dopo otto mesi di dibattiti si era trovata la quadra su Gianni Corradini, poi di punto in bianco Gianluca Forcolin, non si sa a quale titolo, azzera tutto e ripropone Francesca Pilla come candidato di centrodestra. Noi stiamo facendo una grande coalizione con sei liste e qualche sorpresa».

A creare tensioni anche l’appoggio del Carroccio a Vicenza a Francesco Rucco invece che al candidato forzista Fabio Mantovani. Così all’ultimo minuto Forza italia potrebbe proporre un candidato di bandiera comune, Fabio Tosetto. «L’accordo con la Lega era complessivo. Ovviamente se salterà Vicenza, salterà anche Treviso e per noi correrà Andrea De Checchi – minaccia Brunetta -. L’ho già sentito, al primo turno andremo soli».

Tags: , ,

Leggi anche questo