Treviso, Conte: «se divento sindaco farò un giardino tattile»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Un giardino “tattile” per Treviso e 3 parchi giochi accessibili a anziani, bambini e disabili. Queste le proposte della «rivoluzione verde» del candidato sindaco leghista Mario Conte presentate in un video sulla pagina ufficiale della sua campagna elettorale. «Da aree degradate a gioielli per disabili, anziani e bambini. Ecco i nostri progetti – esordisce Conte -: creeremo nei quartieri tre parchi accessibili ai cittadini in difficoltà e per famiglie con bambini, e riqualificheremo S. Andrea (oggi bivacco di baby gang e nullafacenti) attraverso un parco tattile con un’area per gli anziani, una per le giostre adatte a bimbi con disabilità, un’area giochi per ragazzi, un laghetto con cascata sensoriale, un giardino con elementi per la stimolazione olfattiva-auditiva-tattile, un angolo per la cromoterapia tramite essenze floreali. Insomma, un gioiellino adatto a tutti, anche a chi presenta disabilità, proprio nel cuore della città. Consegneremo ai trevigiani, finalmente, un’area di pregio laddove oggi c’è degrado». 

«Purtroppo oggi intere aree della città e dei quartieri versano nell’incuria, ai bimbi è destinata qualche giostra imbrattata sulle mura e poco altro – continua il candidato leghista -. Non vogliamo una bomboniera a scatola chiusa, ma una Treviso inclusiva, di qualità per tutti, senza barriere, a cominciare da parchi e giardini. Il disability manager che istituiremo, farà esattamente questo, ripensando senza grandi spese gli spazi ora esistenti, perché quello che oggi è un ostacolo o una mancanza, diventi una opportunità!».

 

Tags: ,

Leggi anche questo