Castelfranco, controllore anti-bulli nelle scuole

Castelfranco lancia la “guardia” anti-bulli nelle scuole. Come scrive Davide Nordio su La Tribuna a pagina 25, si tratta del progetto pilota “Progetto Scuola Sicura” ideato dal dipartimento Infanzia-Adolescenza-Famiglia del distretto asolano della Usl 2 con la consulenza del comando dei carabinieri cittadino. L’obbiettivo è quello di tenere sotto controllo il fenomeno del bullismo in classe inviando negli istituti un’addetto alla sicurezza debitamente formato all’osservazione e all’ascolto, prima che all’intervento, degli alunni.

«Il rispetto delle regole era il primo compito educativo delle famiglie – commenta Pasquale Borsellino, direttore del servizio dell’Usl 2 -. Oggi invece c’è il primato dell’affettività, dove si pensa innanzitutto ad andare incontro ai bisogni dei ragazzi. Invece è importante che sappiano gestire anche le frustrazioni e i fallimenti. Paradossalmente abbiamo cresciuto bambini più narcisisti, che pensano prima a se stessi che al resto. Da qui scatta la molla del bullismo». E’ tempo, conclude Borsellino, «che il mondo degli adulti dimostri attenzione per quello dei ragazzi. Solo in questo modo potremo evitare la vera e propria vigilanza di polizia come già accade nelle scuole americane».

Tags: ,