Escrementi contro Kyenge, il marito: «nessun razzismo. Ho votato Lega e M5S»

Alcuni giorni fa l’europarlamentare ed ex ministro del Partito Democratico Cecile Kyenge aveva accusato il vicino di casa di razzismo per aver gettato degli escrementi contro la porta della sua abitazione. Gli escrementi appartenevano al cagnolino della politica e alla base del gesto del vicino ci sarebbe l’esasperazione per i continui ritrovamenti sul marciapiede. Lo stesso marito della Kyenge, Domenico Grispino, intervistato a “La Zanzara” di Radio24, conferma che il gesto non ha nulla a che vedere con il razzismo.

«Cecile poteva contare fino a cinque prima di parlare, a volte meglio stare zitti – ha detto Grispino, aggiungendo – so bene chi è perché in un’occasione, dopo che ero uscito col cane, ero stato preso a maleparole. Non porto nessuno in tribunale, ma ha esagerato». A latere, Grispino ha voluto anche fare coming out sul suo voto alle scorse elezioni: «il Pd è morto, è bollito. Ho votato Lega al Senato e M5S alla Camera».

(Fonte: Bologna.repubblica.it)

Tags: