Chi impreca è più onesto ed affidabile: lo dice la scienza

Una ricerca che (scherzosamente) potrebbe interessare molto da vicino i veneti. Secondo lo studio internazionale “Frankly, we do give a damn: The relationship between profanity and honesty” fatto dalle università di Hong Kong, Stanford, Cambridge e Maastricht, che sarà pubblicato sulla rivista scientifica Psychological and Personality Science, chi impreca, bestemmia e dice parolacce è più onesto e trasparente.

I ricercatori hanno analizzato il rapporto imprecazioni-onestà sotto tre aspetti: a livello individuale (esaminando 276 persone), nel linguaggio usato sui social network (controllando ben 73.789 utenti) e a livello sociale. Il motivo? Lo spiega all’Indipendent David Stilwell, co-autore dello studio: «se filtri il linguaggio, probabilmente, filtrerai anche i contenuti. E anziché dire ciò che pensi, dirai ciò che gli altri vogliono sentire. Chi non frena la lingua, e impreca, dice davvero ciò che pensa e, dal suo punto di vista, è più sincero».

 

Tags: