Chioggia, perdono diritto d’asilo: profughi sgomberati da hotel

Ieri mattina la polizia ha portato a termine un’operazione di sgombero dei 15 richiedenti asilo ospitati all’ex hotel Bragosso di Chioggia. Come scrive il Corriere del Veneto a pagina 13 dell’edizione di Venezia, il provvedimento è scattato dopo la revoca del diritto d’accoglienza ai 14 profughi (uno era irreperibile durante lo sgombero). I migranti infatti avevano inscenato delle proteste contro le condizioni di vita all’interno della struttura arrivando in un caso ad aggredire con un pugno uno degli operatori. L’ex hotel Bragosso è ora stato chiuso e i profughi, avendo perso il diritto all’accoglienza, sono ora liberi di circolare liberamente sul territorio nazionale.