12 mila litri di alcol non tracciato, nei guai distilleria di Conegliano

I carabinieri del Nucleo antisofisticazione di Treviso hanno sequestrato 12mila litri di amari, spiriti e grappe, oltre a 3.500 bottiglie di vario tipo. L’operazione ha portato alla luce una serie di irregolarità in materia di tracciabilità oltre ad alcuni rilievi in materia igienico sanitaria all’interno di una nota distilleria del Coneglianese. I responsabili dell’azienda dovranno ora dimostrare la provenienza dell’alcol entro i tempi stretti consentiti dalla legge.

In caso contrario, scatteranno la distruzione dei prodotti sequestrati e le multe previste. Come riporta Andrea Zambenedetti sul Corriere del Veneto – edizione Treviso a pagina 13, distillati e spiriti erano sprovvisti dei documenti che permettono di risalire la filiera produttiva e di garantire il rispetto delle norme in materia di contraffazione alimentare.

(Ph. Paolo Sartorio / Shutterstock)

Tags: ,