Clienti molesti, sfogo social dei baristi: #iostoconlivio

Su Facebook imperversa l’hashtag #iostoconlivio. Si tratta di Livio Carrubba, barman del Cloakroom di Treviso, che lo scorso 13 aprile ha pubblicato uno sfogo dopo una “turbolenta” esperienza con una cliente molesta. A decine hanno condiviso post di solidarietà, pubblicando l’hashtag, accompagnato da commenti come “Livio for president”. «Devo dire che sono rimasto piacevolmente sorpreso e non mi sarei mai aspettato un riscontro simile», ammette Carrubba, intervistato da Andrea Passerini su La Tribuna a pagina 20.

«Penso di aver toccato un sentimento comune nella categoria, il mio problema di una sera è evidentemente condiviso e molto generale, tutt’altro che legato a una particolare situazione», spiega. «Il nostro è un servizio, o meglio ci mettiamo al servizio del cliente, che ha sempre ragione quando rispetta il tuo lavoro, è brutto vedere che il tuo impegno sia svalutato. Il fatto che siano arrivati messaggi e condivisioni da tante parti d’Italia è stata forse la cosa meno attesa. O forse è il segno che davvero c’è un malessere legato al comportamento poco rispettoso di alcuni clienti».

(Ph. Brewing Company / Facebook)