Alfie, svanita ultima speranza: imminente distacco del respiratore

Sono iniziate alle 14 le procedure per staccare i macchinari che tengono in vita il piccolo Alfie Evans. La Corte europea dei diritti umani ha rifiutato il ricorso presentato dai genitori del bimbo di 23 mesi in cura a Liverpool per una gravissima patologia cerebrale. Il padre, in una diretta Facebook, ha letto la sentenza e, a seguito dell’annuncio, oltre cento persone si sono riunite per protestare di fronte all’istituto. Alcuni di loro hanno anche tentato un’irruzione in ospedale.

«Inumano»: così i medici avevano definito l’ipotesi di tenere in vita Alfie che ha una malattia neurologica degenerativa non diagnosticata che lo costringe a uno stato semi-vegetativo permanente. Concordi anche i giudici londinesi: «se per il piccolo Alfie non c’è più speranza e se quasi tutto il suo cervello è stato distrutto dalla malattia, la morte è nel suo miglior interesse».

Ph e Fonte: Facebook Alfies Army Official

Tags: