Trissino (Vi), video in classe: sospesi 5 studenti

Pugno duro contro i video girati col telefonino in classe al Centro di formazione professionale di Trissino. Come scrive Aristide Cariolato sul Giornale di Vicenza a pagina 18, l’istituto “Casa della gioventù” ha sospeso 5 studenti per aver violato il divieto di girare filmati a scuola per poi pubblicarli sui social network. Il caso è scoppiato dopo che su internet erano apparse delle foto e dei selfie scattati durante la lezione dei docenti con dei commenti del tipo: “non passa mai il tempo”, “che noia” e così via. In altri scatti, pubblicati principalmente su Instagram, si vedevano alcune studentesse truccarsi in aula e alcune fingere di dormire.

L’istituto scolastico, sull’onda dei recenti episodi di maleducazione in classe all’onore delle cronache nazionali, ha quindi deciso una stretta vietando con una circolare di girare video con lo smartphone. La denuncia era partita dagli stessi studenti: alcuni di loro infatti, avevano lamentato di essere stati fotografati senza loro consenso e hanno così informato la direzione che ha preso seri provvedimenti contro chi non rispetta le regole.

(ph: skuola.net )

Tags: ,