Usa, morso da squalo, orso e serpente: sta benone

Un 20enne americano è stato attaccato da uno squalo tigre mentre stava facendo surf ed è riuscito a sopravvivere. In passato si era svegliato con la testa nelle fauci di un orso, durante un campeggio ed era stato morso da un serpente a sonagli.

L’ultima feroce avventura il 19 aprile, mentre faceva surf alle Hawaii e si è trovato faccia a faccia con uno squalo che gli ha morso una gamba. Se l’è cavata con 8 punti. Secondo gli esperti era uno squalo tigre di due metri. Nel 2017 è stato attaccato da un orso ed è riuscito a colpirlo su un occhio per fargli allentare la presa. Se l’è cavata con 9 punti alla testa. Nel 2015 un serpente a sonagli l’ha morso, una sola volta, senza iniettargli una dose letale di veleno. «Non incolpo lo squalo, non incolpo l’orso, e non incolpo il serpente a sonagli. Dobbiamo sempre rispettare i confini degli animali, anche se non penso di aver invaso o provocato nessuno degli attacchi. È stato folle, sembra che io abbia una specie di fortuna nell’uscire da situazioni sfortunate».

(Fonte: Tgcom24.mediaset.it)

(Ph: Facebook – DylanMcWilliams)

Tags: