BpVi, Rucco: «Comune si costituisca parte civile»

Pubblichiamo del candidato di centrodestra civico di Vicenza, Francesco Rucco.

In occasione dell’assemblea pubblica del dicembre scorso, voluta ed organizzata dalle associazioni che rappresentano i danneggiati della Popolare di Vicenza, il Sindaco Variati, davanti a 500 persone, aveva annunciato l’intenzione del Comune di Vicenza di costituirsi parte civile nel processo penale in corso. Senonchè ad oggi non abbiamo ricevuto notizie sulla presentazione della costituzione alle udienze tenutesi in questi mesi per tale formalità. Anzi pare che l’udienza preliminare si sia di fatto chiusa senza la richiesta danni del Comune di Vicenza, già socio di Banca Popolare di Vicenza.

E’ fondamentale che il Comune dia un segnale di vicinanza ai propri concittadini danneggiati. Inutile parlare di voler aprire sportelli comunali di assistenza ai danneggiati se poi manca la presenza della massima Istituzione locale nel processo penale. Per tale ragione chiedo, laddove ancora possibile, di avanzare la richiesta di costituzione di parte civile in occasione della prima udienza dibattimentale di prossima fissazione a dimostrazione del sostegno a tutte le persone e imprese che hanno subito ingenti perdite.

Francesco Rucco
Capogruppo Idea Vicenza e Candidato Sindaco