Consultazioni: Pd apre a M5S, ma solo se «chiude con Lega»

Al termine del colloquio con il presidente della Camera Roberto Fico, il segretario reggente del Pd Maurizio Martina apre al Movimento 5 Stelle. «Abbiamo detto a Fico una cosa -, ha dichiarato Martina al termine dell’incontro -: dopo 50 giorni di questa situazione che abbiamo tutti osservato e vissuto di impossibilità ad arrivare ad una proposta di governo, noi siamo disponibili a valutare il fatto nuovo se verrà confermato in queste ore e cioè la fine di qualsiasi tentativo di un accordo con la Lega. Con spirito di leale collaborazione, non nascondendoci le diversità e punti di partenza differenti anche dal punto di vista programmatico su temi essenziali, ci impegniamo ad approfondire questo possibile percorso di lavoro comunque coinvolgendo i nostri gruppi dirigenti».

Il Pd è quindi disponibile a dialogare con M5s sulla base dei 100 punti del suo programma di governo e su tre punti «già evidenziati durante le consultazioni al Quirinale: una agenda europeista, il rinnovamento della democrazia superando il populismo, politiche del lavoro rispettando gli equilibri di finanza pubblica». Quindi Martina ha concluso: «attendiamo di capire gli sviluppi, lo faremo con la massima disponibilità, tenendo fermi la chiarezza, la responsabilità, il riconoscimento della fase del Paese che sta attraversando. Il tira e molla di questi 50 giorni che non hanno prodotto nulla non lo si deve certo al Pd».

Fonte: Il Fatto Quotidiano

 

Tags: